Posta sulla via d'acqua del Naviglio Grande, la Cascina Poscallone, come la sua quasi omonima Poscallo, è situata in una porzione del territorio di Abbiategrasso che anticamente era definito “in Poscale”. Poscallo, o meglio Poscale, era denominata una località posta tra le attuali cascine Poscallone (appena sotto Cassinetta di Lugagnano) e quello che oggi è il Naviglio di Bereguardo.

Le origini della cascina

La Cascina Poscallone nasce probabilmente nel 1400 forse come grangia di un monastero benedettino o umiliato. Due grandi affreschi, di cui uno già restaurato e uno ancora da restaurare, testimoniano questa origine.

"Piscalis", latino medievale, richiama la pescosità e allude probabilmente a una o più peschiere nel Ticinello, l'antica roggia che poi è diventata nel corso del tempo il Naviglio Grande. Questo spiegherebbe la posizione della cascina, letteralmente affacciata sul Naviglio Grande, e il suo nome. 

Alla fine del Quattrocento inizia anche la costruzione del Monastero dell'Annunciata di Abbiategrasso ed è questa la data più probabile alla quale far risalire i nostri affreschi del Poscallone. San Bernardino da Siena era passato da Abbiategrasso nel 1431 ed è raffigurato in entrambi gli affreschi.

Non abbiamo documenti che ci mostrino con certezza cosa accadde al Poscallone durante il Cinquecento. Unica certezza è che alla fine del Cinquecento il Poscallone, o "Poscallo di sopra", era diventato una Cascina privata.

Forse l'alienazione ha a che fare con la fine dell'ordine degli Umiliati, o forse no. La storia non restituisce sempre i suoi segreti. 

La presenza degli Umiliati ad Abbiategrasso del resto è testimoniata anche da un'altra cascina del circondario: Santa Maria in Campo, dove era anche la loro chiesa. 

L'estensione della cascina Poscallone e del suo fondo rimane pressoché immutata nel tempo; nel 1802, quando il fondo è di proprietà dei Negri di Cassinetta, corrisponde a 283 pertiche.

La Cascina passa così di mano in mano, finché nel 2011 perviene agli attuali proprietari, i quali danno inizio a un'opera paziente di restauro conservativo. Attualmente sono stati recuperati due edifici: la residenza dei proprietari (nella parte più antica e Quattrocentesca) e un edificio Novecentesco, da adibire presto ad Agriturismo.

 

Cascina Poscallone nel 2013